L'antenato della sciarpa è considerato in genere il "focale", già indossato dai legionari romani in Gallia ed in Germania per ripararsi da freddo. Lo scopo della sciarpa è proprio quello di immagazzinare aria calda riparando il collo dal freddo.

La regola generale vuole che i materiali grossolani siano sportivi e quelli più fini eleganti. Più l'occasione è sportiva, più la sciarpa si fa ruvida, spessa e colorata. In occasioni formali, invece, la sciarpa deve essere raffinata, in cachemire, magari foderata in seta.

Il compromesso migliore tra protezione dal freddo ed aspetto raffinato lo si ottiene proprio con il cachemire.

Un commerciante molto importante a proposito di sciarpe è sicuramente Drake's, produttore inglese che distribuisce il proprio prodotto a molte delle più note marche di abbigliamento maschile. I veri intenditori sostengono di riconoscere un prodotto Drake's a vista.

La sciarpa non dovrebbe essere scelta solo in base alla temperatura esterna, ma anche in base allo stile del cappotto. Ciò significa che con un cappotto elegante è preferibile una sciarpa in seta, cachemire o mista. Deve anche accordarsi alle circostanze, dunque per un funerale non è il caso di sfoggiare quella rossa che avete nel cassetto.

Come già abbiamo detto, alcuni componenti dell'abbigliamento maschile comunicano qualcosa del proprio possessore. Anche per le sciarpe questo è vero. Una sciarpa elegante, rivestita in seta, su una giacca sportiva dice che il proprietario non da troppa importanza all'abbigliamento, ma riconosce il bello e possiede qualche articolo giusto, mentre una sciarpa fatta a mano su un cappotto elegante in cachemire racconta qualcosa della vita familiare di chi lo indossa, probabilmente è una persona affermata, ma è molto attaccato alle tradizioni o ad un pezzo con un particolare significato.

 

 

BFS sas - via san martino, 7 - Varese -p.iva 02895530125