I MIGLIORI OROLOGI DEL MONDO

BREGUET

Nel 1790 Abraham-Louis Breguet inventò la cassa antiurto per l'orologio e nel 1795 il "tourbillon", un meccanismo che diminuiva l'influenza della forza di gravità sulla precisione del funzionamento. Si tratta soltanto di due tra le sue più famose invenzioni. L'elenco dei clienti di Breguet è come l'estratto di un "Who is who" della storia universale e annovera tra gli altri i nomi di Maria Antonietta e di Napoleone Bonaparte, del duca di Wellington, di Arthur Rubinstein e di Winston Churchill. Ancora oggi gli orologi di Breguet sono riconoscibili per via delle lancette a occhiello (lancette Breguet).

 

AUDEMARS PIGUET

Audemars Piguet è celebre per gli orologi di lusso dalle innumerevoli funzioni accessorie, ovvero meccanismi come il contasecondi, l'indicazione dei diversi fusi orari, suonerie, calendari o quadranti con le fasi lunari. Dal 1972 il modello principale della casa è il Royal Oak, dal caratteristico design ottagonale, disponibile in diverse varianti.

 

BAUME & MERCIER

William Baume, già famoso come orologiaio, dopo la prima guerra mondiale diventò socio d'affari di Paul Mercier. All'inizio degli anni sessanta si aggiuse Piaget, che diede nuovo impulso alla rinomata casa francese. Oggi Baume & Mercier è famoso soprattutto per gli eleganti orologi da ornamento.

 

 

BREITLING

Un orologio da pilota di Breitling è un oggetto di rappresentanza assai amato. La popolarità della marca porta spesso a dimenticare che Breitling raggiunse la notorietà realizzando orologi per le più sofisticate esigenze professionali dell'aviazione. Chi non è pilota di solito non conosce neppure le possibilità del Breitling che porta al polso. Il famoso modello Navitimer, apparso sul mercato nel 1952, mostra, accanto all'ora e alla data, anche l'angolo di salita e quello di discesa, inoltre permette di calcalare il consumo di carburante e la velocità media.

IWC

La International Watch & Co., abbreviato in IWC, venne fondata a Sciaffusa nel 1868 da un americano ed uno svizzero. L'americano tuttavia si ritirò dall'impresa già nel 1876. L'orologio più famoso della IWC è senza dubbio il Destriero Scafusiae del 1993, un orologio meccanico con 750 rotelle e 21 funzioni, tra le quali sono compresi il cronometro a due lancette, fasi lunari, calendario perpetuo, indicazione di anno, decennio e secolo, che è stato realizzato solo in 1625 esemplari (quotazione fra 140 e 180.000 dollari)

 

 

HAMILTON

I collezionisti di orologi apprezzano in particolare gli antichi orologi meccanici della marca americana Hamilton, fondata nel 1892 a Lancaster in Pnnsylvania. Molto ricercati sono soprattutto gli orologi militari della seconda guerra mondaile. A quell'epoca Hamilton era il fornitore ufficiale di cronografi di volo e di navigazione dell'esercito americano.

 

 

 

JAEGER-LeCOULTRE

Se esiste una marca di orologi che può essere associata ad un singolo modello, allora si tratta della Jaeger-LeCoultre, il cui nome è sempre accompagnato a quello del Reverso, un orologio girevole la cui cassa è mntata sulla piastra in modo da consentire una rotazione di 180 gradi, proteggendo così il delicato quadrante dagli urti. In pricipio il Reverso era un orologio sportivo, prima di acquisire fama di elegante orologio classico. Oltre a questo modello la casa ha altre leggende in catalogo, come la sveglia da polso Memovox o cronografi molto complessi.

 

LONGINES

Accanto alla Breitling, Longines, è la seconda grande marca per i cronografi da volo. Il pioniere Charles Lindbergh si fece cronometrare il tempo della sua trasvolta dell'Atlantico con un orologio Longines. Nello stesso anno Lindbergh progettò uno speciale orologio da volo per la marca svizzera: il cronografo con angolo orario.

CARTIER

Cartier produce orologi dal 1898 e qundi si può annoverare tra le marche di più antica tradizione. Nel 1908 comparve sul mercato il Santos, nel 1919 il Tank, mentre il primo Pasha venne prodotto nel 1932 per il pascià di Marrakech. L'orologio più famoso di Cartier è senza dubbio il Panthère, in oro ed acciaio. Per molti uomini lo stile di questa casa è troppo femminile, anche se, a ben guardare, il design di un Santos, con la sua cassa squadrata dotata di viti è alquanto marziale e anche il moderno Tank in oro o acciaio è un vero e proprio orologio sportivo.

 

OMEGA

Omega non ha ancora raggiunto la fama della Rolex. Ciò nonostante merita comunque di essere annoverata nell'Olimpo degli orologi leggendari dato che l'astronauta americano Neil Armstrong, quando scese sulla luna il 21 giugno 1969, portava al polso uno Speedmaster Professional. Da allora gli orologi Omega hanno accompagnato tutti i programmi spaziali della NASA: La Omega, inoltre, si è guadagnata un nome con gli orologi subacquei.

A. LANGE & SÖHNE

Anche la Germania ha contribuito alla fama dell'orologeria. Per esempio con Ferdinand Adolph Lange, genero dell'orologiaio di Dresda Gutkaes, che nel 1844 fondò una propria impresa insieme con quindici amici a Glashuette, in Sassonia. Da qui nacque una fabbrica di orologi di successo che si guadagnò grande fama fino alla seconda guerra mondiale. Dopo la riunificazione della Germania la ditta A. Lange & Söhne è tornata all'antico splendore con orologi di ottima qualità. Caratteristico degli orologi Lange è il grande datario brevettato.

PATEK PHILIPPE

Patek Philippe è simbolo della più alta orologeria. Calatrava, Ellipse, Gondolo, Nautilus sono nomi che richiamano l'intera collezione della marca che può essere elegante, di lusso e sportiva.

ROLEX

Nessun'altra marca di orologi può essere più controversa di Rolex. Amata ed al tempo stesso odiata, alcuni la snobbano perché è risaputo che il Rolex è un oggetto alquanto costoso, mentre altri la amano proprio per questo. Senza dubbio è un prodotto commercialmente molto conosciuto. Senza dubbio Rolex ha prodotto dei classici intramontabili, specie se si pensa al primo orologio impermeabile, l'Oyster del 1926. Il suo design era avanzato e resta tuttora insuperato.

TAG HEUER

Chi porta un orologio TAG Heuer in genere si interessa di motori, siano essi a due o quattro ruote. nessun altro orologiaio è tanto legato al mondo dei motori. La marca fondata nel 1840 da Edouard Heuer fu rilevata nel 1985 dalla società TAG. TAG Heuer non gode del presitgio della Rolex e non è neppure così famosa come Omega o Breitling, ma il design di questo orologio resta inconfondibile.

ZENITH

La Zenith è celebre soprattutto grazie al suo cronografo El Primero, anche se prima del suo debutto, nel 1969, la casa aveva già collezionato centinaia di riconoscimenti. Il meccanismo di El Primero è un assoluto capolavoro dell'orologeria svizzera.

 

Vai alla pagina successiva

 

 

BFS sas - via san martino, 7 - Varese -p.iva 02895530125