Mi rendo conto che questo tema sia un po' anacronistico, ma anche il bastone ha la sua importanza culturale nell'abbigliamento da uomo e, per quanto completamente in disuso in Italia, è giusto conoscerne i principi di fondo.

Un tempo gli uomini non uscivano senza guanti e cappello e, tantomento, privi del bastone da passeggio. Oggi nessuno si mostrerebbe in strada con questo accessorio. In origine il bastone aveva infatti lo scopo di sorreggere il proprio possessore, ma da inizio XX secolo divenne un accessorio di bellezza.

Gli antiquari dispongono di una vasta scelta di esemplari storici e l'ampia varietà di decorazioni, materiali e puntali dimostra la popolarità di cui un tempo godeva questo oggetto. Anche se oggi appare superfluo e privo di qualsiasi importanza dal punto di vista della moda, il buon vecchio bastone da passeggio emana ancora un certo fascino. Tendendolo in mano possiamo immaginare quanto fosse piacevole per i nostri avi andare a spasso con bastone e cappello. Il bastone comunica un'aria di festa e conferisce una certa formalità all'aspetto e, in effetti, in molte culture una verga riccamente decorata è simbolo di dignità e autorità. La passione per gli eleganti bastoni da passeggio accomuna molti collezionisti eppure anche chi ne possiede a decine non li userà mai tutti per uscire. Solo gli autentici eccentri lo fanno, mentre la maggioranza aspetta che siano l'età e la fragilità ad offrire loro il motivo, o il pretesto, per poter uscire di casa con un bel bastone.

 

Vai alla pagina successiva

 

 

BFS sas - via san martino, 7 - Varese -p.iva 02895530125